Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

Wikileaks: come Putin sabotò il nucleare iraniano

Venerdì, 20 maggio 2011
Nel corso del 2006, quando ancora Mosca si dichiarava contraria alle sanzioni ai danni dell’Iran, il presidente russo Vladimir Putin avrebbe disposto in segreto il sabotaggio del programma nucleare di Teheran al quale il suo Paese stava collaborando. Lo ha rivelato il quotidiano israeliano Yediot Aharonot citando un cable riservato in possesso dello staff di Wikileaks. Il documento, non ancora disponibile sul sito del quotidiano né sul portale web di Julian Assange, farebbe riferimento a una conversazione tra il direttore della Israel Atomic Energy Commission Gideon Frank e l’ambasciatore americano a Tel Aviv Richard Jones.

La vicenda chiama in causa il programma di costruzione della centrale atomica di Bushehr, inaugurata dall’Iran nel 2010 ma tuttora non operativa. All’epoca dei fatti, la Russia stava cooperando alla realizzazione dell’impianto che, ufficialmente, avrebbe dovuto essere dedicato allo sviluppo dell’energia nucleare per scopi civili. Una versione che da sempre stenta a convincere larga parte della comunità internazionale. Nel 1995, Teheran e Mosca siglarono un’intesa che impegnava quest’ultima a fornire carburante e assistenza tecnica. I russi, si scoprirebbe oggi, rispettarono il programma ma di fronte alla crescita della tensione internazionale accettarono di rallentare consapevolmente la realizzazione del progetto.

Microspia Gsm

Continua a leggere "Wikileaks: come Putin sabotò il nucleare iraniano"

11065 hits


I tre volti dello spionaggio russo

Martedì, 29 giugno 2010 • Categoria: Servizi Segreti

Sono tre le sigle principali dei servizi di sicurezza della Russia del presidente Dmitri Medvedev e del premier Vladimir Putin, lui stesso ex ufficiale del Kgb. Dalla riforma postsovietica che ha smembrato il vecchio Kgb sono nati l’Fsb, ovvero i servizi di sicurezza interni, analoghi all’Fbi americano, e l’Svr, destinato allo spionaggio internazionale ed equiparabile alla Cia. Le vette della segretezza spettano però al Gru, i servizi di intelligence militari, che dipendono direttamente dallo Stato maggiore. Altre agenzie e organismi di sicurezza settoriali, scorporati dai servizi durante la stagione di Eltsin, sono stati in parte riassorbiti nell’era Putin, nell’ambito di una riorganizzazione che non ha mancato di suscitare polemiche.

Continua a leggere "I tre volti dello spionaggio russo"

1136 hits