Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

La Rai apre l’ufficio «spie» per scoprire truffe e corruzione

Martedì, 7 dicembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Chi l’ha letta ci ha capito poco, ma una cosa è certa: in Rai c’è un clima da caccia alle streghe. Tutto è iniziato dopo una lettera riservata ai dipendenti Rai datata 17 novembre, il cui contenuto è oggettivamente complesso: si parla di «modelli organizzativi» e «prevenzione dei reati», ma soprattutto della possibilità, anzi dell’obbligo di fare «soffiate» su colleghi beccati a fare qualcosa di losco al neonato Organismo di vigilanza Rai che assomiglia tanto a un Ufficio delazioni.

Di che stiamo parlando? Di una comunicazione arrivata ai dipendenti Rai nella quale si parla della cosiddetta legge 231 del 2001. Una norma nata per estendere alle persone giuridiche (come una società) la responsabilità penale di un reato commesso da una persona fisica e dunque accusare anche l’azienda di non aver vigilato su un suo dirigente o dipendente. Per evitare di finire sotto processo le società devono darsi dei cosiddetti «modelli organizzativi» che impediscano sul nascere (in teoria) la possibilità per un dipendente o dirigente di commettere un reato. Parliamo di truffa ai danni dello Stato o di un ente pubblico come la Rai, false comunicazioni sociali, aggiotaggio, frodi informatiche, corruzione, concussione e in generale di tutti i reati contro la persona.

Continua a leggere "La Rai apre l’ufficio «spie» per scoprire truffe e corruzione"

1350 hits