Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

I Servizi Segreti Cinesi. Come ci spiano

Mercoledì, 16 marzo 2011

Come si prepara la Cina a gestire il suo nuovo ruolo di superpotenza? E quanta parte hanno nelle sue strategie politiche i servizi segreti? Roger Faligot, esperto di questioni asiatiche, è andato a indagare nei retroscena della politica internazionale di Pechino per scoprire quali segreti si celano dietro l’impenetrabile facciata e come si muovono i servizi segreti ritenuti i più potenti al mondo.


Raccogliendo documenti inediti, consultando archivi segreti e intervistando esperti dei servizi informativi, responsabili politici, diplomatici, rifugiati politici e dissidenti, l’autore ha scoperto scottanti verità: ci parla di spionaggio industriale e guerra lampo su internet, spiega come la Cina si dedichi alla formazione di hacker addestrati ad attaccare i siti governativi stranieri, ci rivela come in occasione dei Giochi Olimpici atleti e giornalisti siano stati spiati da un centro informativo appositamente creato, dotato di un budget miliardario.


Tutto fa pensare che l’Impero di Mezzo stia ancora attingendo a piene mani dall’antica arte dello spionaggio, e la stia affinando sempre di più, coniugando le azioni repressive con le nuove tecnologie in una vera e propria guerra invisibile.

Continua a leggere su IOSpio

Continua a leggere "I Servizi Segreti Cinesi. Come ci spiano"

1753 hits


La Cina investe sugli aerei spia. E prepara la guerra informatica

Giovedì, 25 novembre 2010 • Categoria: Intelligence

Tecnicamente sono gli UAV (Unmanned aerial vehicle). In soldoni droni o aerei spia altamente tecnologici in grado di catturare immagini di precisione da oltre 3 mila metri di altezza e di colpire con missili teleguidati - via Gps generalmente - obiettivi a terra da alta quota. Questa la spiegazione in breve di cosa sono gli UAV. Da un punto di vista strategico ricoprono sempre più ruoli vitali e fondamentali nelle operazioni di spionaggio elettronico e sui campi di battaglia. Ne è la riprova l'aumento del loro utilizzo in Afghanistan durante i primi 22 mesi dell'Amministrazione Obama.

Colpiscono dall'alto i bersagli e così di evita di dover impiegare truppe di terra, o almeno di limitarne l'uso in alcuni scenari. Se gli UAV armati con missili fossero stati disponibili nel 1999 in Kosovo, gli americani ne avrebbero fatto ricorso a man bassa visto che quella fu una guerra combattuta dal cielo per questioni strategiche, logistiche, tattiche ma anche politiche. Non è quindi una casualità che molti investimenti in campo militare siano oggi orientati nel migliorare l'efficacia non solo come aerei spia ma anche come "caccia da combattimento" senza pilota dei droni. In agosto gli iraniani hanno presentato il loro drone da battaglia, si chiama Karrar.

Continua a leggere "La Cina investe sugli aerei spia. E prepara la guerra informatica"

1604 hits


L'Italia rischia lo spionaggio cinese.

Lunedì, 15 novembre 2010 • Categoria: Sorveglianza informatica

Telecom, Tiscali, Vodafone e altri operatori italiani hanno scelto da tempo Huawei Technologies e ZTE per lo sviluppo delle reti in fibra e mobili, ma qualcuno si è posto il problema del rischio spionaggio? La domanda è lecita soprattutto se si considera che il Governo statunitense si è opposto ad accordi tecnologici analoghi che avrebbero dovuto favorire la locale Sprint Nextel.Senza contare i primi timori espressi nell'agosto scorso dall'India (BlackBerry, Huawei e ZTE sospetti spioni).Stando a quanto riporta il Wall Street Journal il terzo operatore mobile statunitense è stato costretto a non accettare la collaborazione cinese per modernizzare la sua rete. Com'è risaputo Huawei vanta "legami profondi con le forze armate cinesi, che dell’azienda sono clienti, sostenitori politici e partner nella ricerca", si legge nel rapporto dell'istituto indipendente Rand Corporation.

Continua a leggere "L'Italia rischia lo spionaggio cinese."

1204 hits


Aziende occidentali, cresce il rischio spionaggio internazionale

Domenica, 19 settembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Per una società occidentale in competizione con aziende provenienti da economia emergenti autoritarie come la Russia o la Cina, c'è un certo rischio di trovarsi violata la mail dai concorrenti locali legati all'autorità statale.Diversi esperti parlano infatti del timore che i diffusissimi controlli elettronici, giustificati da necessità di sicurezza interna, siano usati in alcune economie in maniera molto più ampia.Se da una parte questa minaccia non è una novità, il problema rischia di assumere dimensioni preoccupanti con il variare degli equilibri mondiali a sfavore delle potenze economiche occidentali.Gli esperti di sicurezza non citano i casi, ma dicono che più di una volta le compagnie internazionali ci hanno rimesso a causa del sostegno dei servizi di spionaggio ad aziende rivali collegate a degli stati.

Continua a leggere "Aziende occidentali, cresce il rischio spionaggio internazionale"

1298 hits