Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

Attenti al soft power israeliano

Domenica, 24 aprile 2011 • Categoria: Servizi Segreti

L’operazione ritrattazione di Goldstone. Il basso profilo e la spregiudicatezza di Israele nelle rivolte arabe. Depotenziare le campagne internazionali sulla questione palestinese. Fermare gli attivisti con ogni mezzo. Le Campagne BDS e Freedom Flotilla al centro del mirino.“L’articolo firmato da Goldstone rappresenta un grande successo per Israele” ha scritto l’editoriale del quotidiano israeliano Maariv. “La ritrattazione del giudice rende nulle e inefficaci tutte le decisioni su Israele prese dal Consiglio Onu per i Diritti Umani” ha commentato il ministro degli esteri israeliano Lieberman. “Oltre a scrivere il suo articolo, il giudice Goldstone dovrebbe assicurarsi che le conclusioni a cui è arrivato vengano recepite dagli organismi internazionali che sono stati influenzati dal suo rapporto infondato e distorto, solo così si avrebbe davvero una riparazione perlomeno parziale del danno causato” ha sottolineato il ministro della Difesa israeliano Barak.

Microspie

Continua a leggere "Attenti al soft power israeliano"

1464 hits


Le masse egiziane non saranno alleate di Israele

Giovedì, 3 febbraio 2011 • Categoria: Zone di Guerra

Tre o quattro giorni fa, l’Egitto era ancora nelle nostre mani. Il nostro esercito di esperti – compreso il nostro massimo esperto di Egitto, Benjamin Ben-Eliezer – aveva detto che “tutto è sotto controllo”, che il Cairo non è Tunisi e che Mubarak è forte. Ben-Eliezer aveva detto di aver parlato al telefono con un alto funzionario egiziano, il quale gli aveva assicurato che non c’è niente di cui preoccuparsi. Potete contare su Hosni, in procinto di diventare l’ex presidente dell’Egitto.


Venerdì notte tutto è cambiato. Si è scoperto che le valutazioni dei servizi segreti israeliani, che erano state recitate fino alla nausea dagli analisti di corte, erano ancora una volta, potremmo dire, non proprio il massimo dell’accuratezza. Il popolo dell’Egitto ha voluto dire la sua, ed ha avuto il coraggio di non mostrarsi in linea con i desideri di Israele. Un attimo prima che il destino di Mubarak sia sancito una volta per tutte, è giunto il momento di trarre le conclusioni israeliane.


Non la piaga delle tenebre in Egitto, ma la luce del Nilo: la fine di un regime sostenuto dalle baionette è una fine annunciata. Esso può andare avanti per anni, e la rovina a volte arriva quando meno la si aspetta, ma alla fine arriva. Non solo Damasco e Amman, Rabat e Tripoli, Teheran e Pyongyang: anche Ramallah e Gaza sono destinate a crollare.


Rilevatori di microspie

Continua a leggere "Le masse egiziane non saranno alleate di Israele"

1150 hits


Israele: i militari abbattono un Ufo. "Stiamo cercando di capire"

Mercoledì, 22 dicembre 2010 • Categoria: U.f.o

Un Ufo sopra i cieli di Israele, sul deserto del Neghev, in prossimità del sito nucleare top secret di Dimona, è stato abbattuto dalle forze di aviazione. Solo un lampo di allarme, che stando alle prime indiscrezioni riportate dall'Ansa, potrebbe essere stato causato da un semplice "pallone sonda senza pilota" e non dai 'soliti' alieni


L'azione di colpire l'oggetto misterioso, si legge ancora nel dispaccio della nota agenzia stampa, sarebbe stata "decisa a scopo precauzionale". Anche se al momento le informazioni diffuse dai militari israeiliani sono scarne, tanto che un portavoce del dipartimento della difesa ha dichiarato che "ancora si sta cercando di capire di cosa si trattasse".


 

Continua a leggere "Israele: i militari abbattono un Ufo. "Stiamo cercando di capire""

2595 hits


Iran, attacco ai pc degli impianti nucleari. Sospetti tutti su Israele

Mercoledì, 29 settembre 2010 • Categoria: Sorveglianza informatica

Autore: Blitz Quotidiano - L’Iran ha ammesso oggi di essere stato colpito dal ‘supervirus’ Stuxnet, che attacca i computer utilizzati nell’industria e che secondo alcuni esperti potrebbe essere stato creato da uno Stato per danneggiare il programma nucleare di Teheran, forse Israele. Ma le autorita’ della Repubblica islamica hanno affermato anche che nessuna conseguenza e’ stata registrata nelle installazioni atomiche del Paese, anche se proseguono i controlli sui computer personali di membri dello staff della centrale di Bushehr. ”Una squadra sta ispezionando diversi computer per rimuovere il virus”, ha detto il responsabile della centrale, Mahmud Jafari, citato dall’agenzia Irna, aggiungendo che ”i sistemi principali dell’impianto non sono stati danneggiati”. Da parte sua, il vice capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana responsabile per la sicurezza, Zarean, ha detto che nessuna installazione nucleare del Paese e’ stata colpita dal virus.

Continua a leggere "Iran, attacco ai pc degli impianti nucleari. Sospetti tutti su Israele"

1245 hits


Il “grande orecchio” israeliano spia il mondo dal deserto del Negev

Lunedì, 6 settembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Possono leggere il testo di questo articolo mentre passa dal mio computer a quello del Messaggero. Possono ascoltare le conversazioni tra l’autore e il giornale. Basta una parola, come Urim - “luci” in ebraico - per mettere in guardia gli agenti che a turno vigilano su milioni di conversazioni e scambi di email alla ricerca di parole chiave. Nella Bibbia, gli urim, luci messe in sequenza, indicano per i sacerdoti la “via”.Circondato dai campi di Kibbutz Urim, nel Negev occidentale, un ricercatore neozelandese ha scoperto una delle più importanti basi d’ascolto del mondo. Qui, le “luci”, una sfilza di trenta antenne e parabole satellitari di grandezze diverse, consentono all’Intelligence militare di Tel Aviv e al Mossad di ascoltare conversazioni telefoniche e leggere email di «governi, organizzazioni internazionali, società straniere, gruppi politici e individui». Nemmeno i cavi sottomarini che collegano l’Europa al Medio Oriente, in particolare quello che parte dalla Sicilia, hanno segreti per gli addetti all’ascolto. Conoscono alla

Continua a leggere "Il “grande orecchio” israeliano spia il mondo dal deserto del Negev"

1196 hits


Nucleare, Israele lancia satellite spia per controllare Iran

Mercoledì, 23 giugno 2010 • Categoria: Spionaggio

Israele ha lanciato ieri sera un satellite militare spia che secondo i media israeliani potrebbe aiutare a tenere sotto controllo il programma nucleare iraniano.L'Ofek 9, lanciato dalla base militare di Palmachim nei pressi di Tel Aviv, raggiungerà altri tre satelliti spia israeliani già nello spazio.

I media israeliani hanno detto che le telecamere ad alta risoluzione del satellite permetterebbero ad Israele di controllare meglio la situazione in Iran, nemico giurato dello Stato ebraico.Israele crede, come molti paesi occidentali, che le attività iraniane di arricchimento dell'uranio siano finalizzate a produrre armi nucleare, mentre Teheran nega l'eventuale intento bellico del suo programma.

Continua a leggere "Nucleare, Israele lancia satellite spia per controllare Iran"

877 hits