Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

La principessa che fa la spia per i servizi segreti

Mercoledì, 20 marzo 2013 • Categoria: Intelligence

I media la considerano una donna misteriosa. E’ una principessa tedesca, in passato forse anche una spia. Già nota per essere “un’amica” del re di Spagna Juan Carlos, Corinna Sayn-Wittgenstein è finita ora nel dibattito parlamentare spagnolo, perché la donna – già al centro di uno scandalo per la relazione giudicata “troppo amichevole” con il sovrano – avrebbe svolto una funzione di spia, come riporta il Guardian.

LA PRINCIPESSA SPIA – I parlamentari iberici hanno infatti interrogato Felix Sanz, capo dei servizi segreti spagnoli, sul ruolo di Corinna Sayn-Wittgenstein, dopo le rivelazioni al Mundo in cui affermava di aver lavorato in missione segreta per il governo spagnolo, come parte del servizio di spionaggio. Se già in passato Sanz aveva negato questa possibilità, ieri è stato Cayo Lara, leader della coalizione di Sinistra Unita (IU) a spiegare di essere preoccupato per le relazioni tra la principessa, il governo e il re. 

Continua a leggere "La principessa che fa la spia per i servizi segreti"

2960 hits


Il Web è una spia della Cia

Martedì, 8 novembre 2011 • Categoria: Spionaggio

Sono cinque milioni i twit passati al setaccio ogni giorno in un palazzo dell' intelligence americana, in un luogo senza coordinate (note) della Virginia. Insieme ci sono anche i post pubblicati su Facebook, i titoli dei giornali e tutto quello che circola liberamente sul Web, spulciati dai "bibliotecari della vendetta", come sono stati soprannominati gli addetti dell' Open Source Center della Cia. Lo scopo? Scoprire che tempo fa in terra straniera, sondare gli umori, e magari cercare di intercettare in anticipo malcontenti e rivoluzioni, dopo quelli che hanno scosso il mondo arabo. A svelare le attività di veggenti dell'intelligence americana attraverso i social media è Associated Press, che è entrata nell'Open Source Center e secondo la quale nella palla di vetro della Cia ci sarebbero paesi come la Cina, il Pakistan e l' Egitto.

"Dall'arabico al mandarino, da un twit arrabbiato a un blog riflessivo, gli analisti reperiscono informazioni, spesso nella loro lingua nativa", spiega Ap: "Poi (gli analisti, ndr) li confrontano con i giornali locali o con una conversazione al telefono intercettata clandestinamente. A partire da questo poi costruiscono un'istantanea voluta dai più alti livelli della Casa Bianca, dando per esempio un'occhiata in tempo reale all'umore di una regione subito dopo l'attacco dei Navy Seals che ha ucciso Osama bin Laden o forse elaborando una previsione di quale paese del Medio Oriente è sul punto di scoppiare in rivolta".

Microspie

Continua a leggere "Il Web è una spia della Cia"

1267 hits


Microtelecamera nel bagno del Tribunale di Rimini

Domenica, 20 febbraio 2011 • Categoria: Video Sorveglianza

Si chiama Paolo Littera l'avvocato 32enne di Bologna, che mercoledì mattina ha scoperto una microtelecamera in un bagno al primo piano del tribunale di Rimini. Una toilette promiscua scelta da uno spione per piazzare una telecamera sotto il porta rotolo di carta igienica e riprendere, vista l'altezza, soltanto le donne. Il giovane legale ha trovato il dispositivo chinandosi per allacciarsi una scarpa, movimento che gli ha permesso di notare quella luce verde a intermittenza, il segnale che il registratore era in funzione. Ha fatto purtroppo l’unico errore di prendere in mano l’oggetto e di spostarlo. “Altrimenti - confida uno degli agenti intervenuti - avremmo potuto piazzare un’altra telecamera e sorprendere lo sporcaccione”.


Sì, perché probabilmente solo di sporcaccione si tratta. Chi ha messo la “microspia” l’ha fatto esclusivamente per poter inquadrare una specifica zona del corpo di una persona. Il dispositivo si azionava con il rumore e registrava le immagini su una memory card che l’autore voleva poi ritirare e inserire in un computer. Per l’altezza in cui era posizionata la “cimice”, avrebbe potuto riprendere soltanto una donna. Se il servizio fosse stato in uso di un uomo lo avrebbe inquadrato soltanto di spalle.


Microtelecamere a Roma

Continua a leggere "Microtelecamera nel bagno del Tribunale di Rimini"

5714 hits


Germania: servizi, non portare pc e cellulari con dati sensibili in Cina

Martedì, 11 gennaio 2011 • Categoria: Intelligence

Evitare di portare con se' in Cina o in Russia computer portatili e telefoni cellulari con con dati sensibili. E' la raccomandazione dei servizi segreti tedeschi (BfV) di fronte al crescente rischio di spionaggio industriale. A rivelarlo e' il settimanale economico tedesco 'Wirtschaftswoche'. Secondo gli 007 germanici, i manageri dovrebbero portare all'estero "soltanto computer portatili o cellulari vuoti", cancellando tutti i dati sensibili.

"La raccomandazione - ha dichiarato a 'Wirtschaftswoche' Alexander Eisvogel, vicepresidente dei servizi - vale in particolar modo per paesi a rischio come la Cina e la Russia". Il funzionario ha inoltre avvertito di evitare comunicazioni tramite posta elettronica o chiamate telefoniche, che possono essere intercettate dai servizi di questi paesi. Eisvogel ha ammesso che si tratta di raccomandazioni di vasta portata, ma ha avvertito che e' l'unico modo per evitare che i propri dati finiscano in mani sbagliate. Secondo il funzionario, molto alti dirigenti aziendali sono ancora troppo poco attenti ai propri apparecchi.

Cellulare Anti Intercettazione

Continua a leggere "Germania: servizi, non portare pc e cellulari con dati sensibili in Cina"

2113 hits


Iran. Arrestata statunitense: “Spia con microfono tra i denti”.

Venerdì, 7 gennaio 2011 • Categoria: Spionaggio

Hall Talayan, una 55enne statunitense (nella foto tratta dal sito iraniano nasim-news.ir) è stata arrestata una settimana fa in Iran perchè sospettata di essere una spia. La notizia è stata riportata da un quotidiano governativo di Teheran.

La donna era stata fermata mentre tentava di entrare in Iran a piedi, passando dal confine con l’Armenia, senza essere in possesso di un regolare permesso.Secondo il giornale, le forze di sicurezza iraniane le avrebbero trovato addosso diversi “congegni spionistici”, tra cui un microfono nascosto tra i denti.

Microspie su Spiare.com

Continua a leggere "Iran. Arrestata statunitense: “Spia con microfono tra i denti”."

1254 hits


Il Fisco stringe amicizia con Facebook per controllarci

Domenica, 2 gennaio 2011 • Categoria: Attualità

L'Agenzia delle Entrate ha iniziato a usare anche Facebook per le indagini. Lo strumento permette infatti di tenere d'occhio alcuni soggetti sospettati di evasione fiscale. Spiando i movimenti online dei possibili evasori si possono perseguire grandi successi. Un caso è infatti già stato registrato: si trattava di un imprenditore controllato da tempo, poiché dichiarava redditi vicini allo zero, che sul social network raccontava con tanto di foto l'acquisto di una fuoriserie. Quello di Facebook, secondo l'agenzia delle entrate, non può essere considerato ovviamente un punto d'appoggio per le ricerche ma, sicuramente, un valido aiuto. Attenzione dunque a pubblicare informazioni sensibili. Dalle foto delle vacanze, alla situazione sentimentale, ai commenti per un nuovo acquisto: tutto potrebbe tornare utile in caso di controlli fiscali.

Microcamere su Spiare.com

Continua a leggere "Il Fisco stringe amicizia con Facebook per controllarci"

1227 hits


Boom di denunce in procura. "Aiuto, il mio capo mi spia"

Lunedì, 27 dicembre 2010 • Categoria: Video Sorveglianza

Un'impennata delle denunce , in procura, negli ultimi giorni. Sono arrivate decine di esposti sul tavolo del procuratore Guariniello, tutti sullo stesso argomento: i sistemi di videosorveglianza installati "abusivamente" in maniera più o meno occulta senza chiedere l'autorizzazione a sindacati o a direzione provinciale del lavoro. Le telecamere si trovano ormai dappertutto, non solo in banche e uffici postali ma anche in bar, ristoranti, negozi piccoli o grandi, uffici e imprese di ogni tipo. A sporgere le querele sono per lo più dipendenti che si sentono in questo modo spiati e controllati a distanza, ma in parte si tratta anche di segnalazioni in seguito ai controlli dell'ispettorato o dai sindacati. Se da un lato per il titolare c'è l'esigenza di controllare la sicurezza del proprio ambiente di lavoro, che nessuno rubi o si faccia male, dall'altra lo statuto dei lavoratori prevede una normativa specifica che vieta l'installazione di qualsiasi dispositivo o apparecchiatura di controllo con la finalità di guardare da lontano se il proprio dipendente stia o meno lavorando. Un problema di privacy si scontra spesso con le esigenze del titolare dell'impresa. Il problema diventa poi ancor più significativo se le telecamere sono occulte, e quindi nascoste. La norma tenta una mediazione tra le parti: non è del tutto vietato installarle, previa autorizzazione, a patto che ci siano finalità specifiche richieste da esigenze produttive, di sicurezza, o di tutela di un bene.

Continua a leggere "Boom di denunce in procura. "Aiuto, il mio capo mi spia""

2968 hits


Bulgaria: ministro si dimette, era una ex spia comunista

Lunedì, 20 dicembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Il ministro senza portafoglio con delega per i bulgari all’estero, Bozhidar Dimitrov, ha presentato le dimissioni a causa del suo passato di agente dei servizi segreti dell’epoca del comunismo. Il fatto era risaputo anche prima della sua nomina ma il premier Boyko Borissov non se ne era curato al momento della formazione del suo governo. ”Mi dispiace molto per lui, è un rinomato storico e grande amico, ma i principi contano più di tutto”, ha detto ieri sera Borissov accettando le dimissioni. Il premier si è visto costretto a fare questo passo dopo che la settimana scorsa è scoppiato lo scandalo dei diplomatici rivelatisi ex spie del regime totalitario e che hanno guidato o guidano ancora circa il 45% delle 114 missioni bulgare all’estero. Borissov aveva chiesto il loro immediato ritiro ma i media gli hanno subito rinfacciato il caso Dimitrov. Le dimissioni di Dimitrov, secondo il quale nel suo dossier ”non c’è nulla di amorale” di cui vergognarsi, dovrebbero essere accolte dal Parlamento prima di Natale.

Continua a leggere "Bulgaria: ministro si dimette, era una ex spia comunista"

1686 hits


Finanziere, è caccia alle spie

Giovedì, 21 ottobre 2010 • Categoria: Spionaggio

Fonte: Laprovinciapavese - Le indagini sono partite a febbraio, con i primi sospetti, e non sono ancora concluse. L’i nchiesta sulla “fabbrica di notizie” che ha portato agli arresti domiciliari del finanziere di Broni Fabio Diani, 38 anni, in servizio al comando di Pavia, e a un avviso di garanzia per il giornalista Amadori, riguarderebbe altre “spie”. Nell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Roberta Nunnari di Milano ci sarebbero riferimenti, oltre che a Panorama, anche ad altre testate che avrebbero utilizzato per i propri servizi giornalistici i dati provenienti dall’archivio Ser.P.I.Co, la banca dati in dotazione dell’Agenzia delle entrate e, appunto, della guardia di Finanza. L’archivio raccoglie di ogni contribuente informazioni fiscali e patrimoniali. Dai redditi fino alle bollette domestiche. Dati di cui potrebbero avere beneficiato anche altre persone. E non per forza giornalisti.

Continua a leggere "Finanziere, è caccia alle spie"

874 hits


«Gravissimo violare gli uffici» Chi spia il presidente della Provincia?

Sabato, 9 ottobre 2010 • Categoria: Spionaggio

Chi spia il presidente della Provincia, Giovanni Miozzi? Che interessi ci sono dietro la sottrazione di documenti dal tavolo della presidenza? Ecco alcune reazioni politiche: «È un fatto gravissimo», commenta l'assessore leghista alla Cultura, Marco Ambrosini, «che sia violato un ufficio di presidenza. Non si capisce cosa cercassero esattamente, ma è certo che tutta la documentazione sui nostri tavoli è in copia, quindi sarebbe stato impossibile far sparire qualche atto importante. Rimane da capire chi aveva interesse a far sparire della documentazione e resta il segnale preoccupante di cui dovremo comprendere il significato».Alberto Bozza, capogruppo del Pdl: «Da un certo punto di vista si deve parlare di un episodio grave. Non è infatti accettabile che qualcuno riesca a intrufolarsi ed a sottrarre documenti, pur se pubblici. Però, se per fortuna l'entità del furto non è rilevante, il dato più preoccupante è la violazione di un centro amministrativo importante come l'ufficio di presidenza della Provincia. Quasi presagendo ciò che sarebbe successo, fin dalle prime settimane dall'insediamento avevo dato il consiglio personale al presidente, di dotarsi di controllo di accesso ai due corridoi principali come succede nel Comune di Verona. Basterebbe un badge rilasciato agli addetti ai lavori o a chi deposita un documento, così sarebbe facile sapere chi entra, o esce, in che giorni e a che ora.




Continua a leggere "«Gravissimo violare gli uffici» Chi spia il presidente della Provincia?"

1816 hits


C'è una spia nello smartphone

Mercoledì, 6 ottobre 2010 • Categoria: Spy Phone cellulari spia

Dati in bella vista – Un esempio? Nel mese luglio, Citigroup ha annunciato che il suo programma di mobile banking per iPhone salvava in chiaro, ossia senza la ben che minima protezione, informazioni riservate tra cui i numeri di conto corrente dell'utente e il loro PIN. Il problema è che i dati potevano essere facilmente letti da altri programmi in esecuzione. Senza contare che, quando un utente sincronizzava l’iPhone con il computer, le informazioni erano copiate anche sul PC o il Mac.

Permessi Android –
Se iOS offre alle applicazioni pieno accesso ai dati memorizzati sull’iPhone, va leggermente meglio con il sistema operativo Android che adotta un approccio più selettivo concedendo “permessi” ai programmi. Gli sviluppatori ne hanno a disposizione ben 114 diversi. Questo non significa che i rischi per la privacy siano a prova di bomba, ma è più semplice capire quale applicazione fa la “furba”.C

Continua a leggere "C'è una spia nello smartphone"

4116 hits


Web spie per beccare i criminali in flagrante

Mercoledì, 6 ottobre 2010 • Categoria: Video Sorveglianza
Fare la spia paga – A cosa servono delle telecamere di sorveglianza se nessuno le tiene d’occhio? Qualcuno si è fatto la stessa domanda e vuoi sapere cosa si è inventato?

Un sistema che paga dei comuni internauti per tenere sotto controllo i video di negozi e aziende per beccare con le mani nel sacco gli autori di furti , borseggi, atti di vandalismo e comportamenti anti-sociali.

E la paga offerta dall’azienda inglese Internet Eyes per fare la spia non è affatto male: 1.000 sterline per chi segnala regolarmente attività sospette. 

Continua a leggere "Web spie per beccare i criminali in flagrante"

3075 hits


Spia ritrovata morta in cella

Domenica, 3 ottobre 2010 • Categoria: Spionaggio
Gli amici e i parenti del 42enne ritrovato cadavere giovedì mattina nel penitenziario regionale di Berna al suicidio non ci vogliono credere. Wolfgang U. era un uomo dai mille interessi. Grafico, informatico, commerciante, paracadutista, maratoneta. Al quotidiano austriaco Krone un suo amico di lunga data ha dichiarato: "Avevo incontrato Wolfgang due giorni prima del suo arresto. Come sempre l'avevo trovato pieno di energia e tranquillo. Non posso credere che si sia ucciso, non è da lui". In Austria la stampa sta cercando delle risposte per capire le circostanze della morte di un uomo che era stato arrestato a metà settembre perché sospettato di essere legato alla vicenda del Cd rom rubato in Svizzera, contenente dati bancari di presunti evasori e di cui gli inquirenti tedeschi sono entrati in possesso.  

Continua a leggere "Spia ritrovata morta in cella"

835 hits


Spie, complotti e accuse contro Julian Assange, l'uomo dei segreti

Sabato, 4 settembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Un mandato d’arresto, clamorosamente annunciato e poi misteriosamente ritirato poche ore dopo. Una incriminazione per stupro, e un’altra per molestie, ai danni di due donne. Cancellate, anche queste, per insufficienza di prove. E’ partito ieri da una procura svedese l’attacco al carismatico fondatore e direttore di Wikileaks, Julian Assange, l’hacker giramondo che ha fatto della rivelazione dei segreti di Stato la sua battaglia personale, culminata, poche settimane fa, con la pubblicazione di oltre novantamila documenti del Pentagono sulla guerra in Afghanistan. Un attacco seguito a stretto giro di posta da un articolo del Wall Street Journal, che svela come il Dipartimento della Difesa americano stia cercando di incriminare Assange - cittadino australiano e quindi non soggetto alla legge Usa - o quanto meno di arginare con ogni mezzo la ”falla” che sta mettendo in serio imbarazzo, se non in pericolo di vita, i suoi agenti sul campo.

Continua a leggere "Spie, complotti e accuse contro Julian Assange, l'uomo dei segreti"

1028 hits


Spia nell’auto del marito: moglie nei guai

Sabato, 28 agosto 2010 • Categoria: Intercettazioni

Con un trasmettitore installato nel parabrezza dell’autovettura del marito, la moglie spiava i suoi spostamenti e probabilmente anche le sue conversazioni. Lo stratagemma è stato scoperto casualmente dal marito solo perché ha avuto un incidente e l’apparecchio è finito sul tappetino dell’auto. L’uomo ha chiamato il 113 ed è iniziata un’indagine della squadra mobile. Gli agenti del vice questore aggiunto Rosalba Garello hanno accertato che quello strano apparecchio altro non era che un trasmettitore collegato ad una sim card di un gestore di telefonia mobile di quelli comunemente venduti anche su internet.

Continua a leggere "Spia nell’auto del marito: moglie nei guai"

1068 hits