Servizi Segreti Intelligence

Agenti segreti,notizie sul mondo dell'informazione,dell'intelligence,dello spionaggio,della politica internazionale e sicurezza nazionale.

Perché la Cia sta spiando i cambiamenti climatici

Venerdì, 14 gennaio 2011 • Categoria: Spionaggio

McClatchy News ha pubblicato un'interessante indagine del Medill's National Security Reporting Project che rivela quanto la Cia sia interessata al global warming come problema di sicurezza nazionale ed internazionale degli Usa e come questo sia contrastato da un Partito repubblicano sempre più ideologizzato e ostaggio del negazionismo ascientifico. Un interesse riemerso con forza nell'estate 2010, quando uno degli obiettivi più sensibili per la Cia, il Pakistan, è stato sommerso da alluvioni biblici. Un analista ed ex capo del Center on climate change and national security della Cia ha spiegato a Charles Mead ed  Annie Snider, due giornalisti del  Medill's National Security Reporting Project che «Il peggior disastro naturale nella storia del Pakistan è stato un avvertimento. Sono esattamente gli stessi sintomi che vedremo per i futuri eventi dei cambiamenti climatici e che ci aspettiamo di vedere di più.

Volevamo sapere: quali sono le condizioni che portano ad una situazione come l'alluvione del Pakistan Quali sono le cose importanti per i flussi dell'acqua, la sicurezza alimentare ... la radicalizzazione, le malattie? E per gli sfollati?». La Cia, analizzando il disastro del Pakistan, ha scoperto che ha terremotato gli elementi chiave della già fragile stabilità dello Stato (in queste ore è in corso ad Islamabad una crisi di governo che sembra senza vie di uscita) e che le certezze che aveva sulla portata dei fiumi e sulle rese agricole stanno inesorabilmente cambiando. Anche un rapporto governativo dice che l'amministrazione Usa è mal preparata per agire sui cambiamenti climatici che stanno per arrivare più rapidamente del previsto e minacciano di portare instabilità in luoghi dove sono in ballo gli interessi nazionali degli Stati Uniti. Da 20 anni a questa parte decine di funzionari ed esperti dicono che le proiezioni climatiche mancano di dettagli ed informazioni essenziali su come le popolazioni reagiscono ai cambiamenti, ad esempio con l'emigrazione. Anche i militari, tanto amati dai repubblicani, dicono che non hanno l'intelligence necessaria per prepararsi a quello che potrebbe accadere.

Microtelecamere a colori

Continua a leggere "Perché la Cia sta spiando i cambiamenti climatici"

1076 hits


Spiare Twitter negli USA infrange le leggi europee sulla privacy?

Venerdì, 14 gennaio 2011 • Categoria: Spionaggio

L'Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa (ALDE) ha posto ieri un'interrogazione alla Commissione Europea, chiedendo che gli Stati Uniti diano chiarimenti in merito ad indagini che hanno acquisito dettagli sugli account degli utenti.

I membri dell'ALDE, che è il terzo gruppo per dimensioni nel Parlamento Europeo, vogliono sapere perché gli investigatori Usa hanno chiesto queste informazioni quando non erano ancora state nemmeno raccolte delle prove in merito al fatto che fosse stato commesso un crimine.

"La mancanza di un atto illegale accertato e di un'inchiesta giudiziaria negli Stati Uniti, gettano un'ombra sul processo di negazione della privacy dei cittadini in nome della sicurezza nazionale attraverso indagini segrete" ha detto un membro dell'ALDE, Renate Weber.

Microspie Audio

Continua a leggere "Spiare Twitter negli USA infrange le leggi europee sulla privacy?"

1495 hits


Usa e Germania sviluppano in segreto satelliti spia

Martedì, 4 gennaio 2011 • Categoria: Spionaggio

Gli Stati Uniti e la Germania stanno sviluppando congiuntamente e segretamente nuovi satelliti spia nonostante la viva opposizione della Francia: è quanto emerge da documenti diplomatici riservati ottenuti da Wikileaks e pubblicati oggi dal quotidiano norvegese Aftenposten. Il progetto, battezzato HiROS, vedrebbe la costruzione di un numero indeterminato di satelliti spia ad alta risoluzione, capaci di distinguere oggetti di 50 centimetri, di inviare le loro immagini sulla terra molto più rapidamente dei satelliti attuali e anche di scattare fotografie infrarosse con il buio. Ufficialmente destinato a scopi civili - il 70% della capacità dei satelliti dovrebbe essere venduto ad attori privati -, il programma sarebbe in realtà "sotto il controllo completo" dei servizi segreti tedeschi (BND) e dell'agenzia spaziale tedesca (DLR).

Microspie su Spiare.com

Continua a leggere "Usa e Germania sviluppano in segreto satelliti spia"

1340 hits


Usa spiavano infrastrutture, anche in Italia

Martedì, 7 dicembre 2010 • Categoria: Spionaggio

Centinaia di infrastrutture chiave ''vitali'' per l'economia e la sicurezza di ''ogni Paese'' del mondo ''spiate'' dall'intelligence Usa attraverso le proprie ambasciate. L'ultima 'bomba' di Julian Assange e' fragorosa, e ha scatenato le durissime reazioni di Roma, ''azione criminale'', Washington, ''pubblicazione irresponsabile'' ora ''azioni significative'' e Londra, ''un danno alla sicurezza nazionale''. Online sono finite ''infrastrutture chiave considerate dal governo statunitense di importanza critica per l'America'', ha scritto Wikileaks pubblicando il documento.''Un'azione criminale e sconsiderata'', ha tuonato il ministro degli Esteri, Franco Frattini: rivelare i nomi di aziende ''sensibili per la sicurezza dell'Italia'' e' stata la ''piu' grave delle uscite'', ''un favore al terrorismo''. ''Vi sono forti motivi per mantenere tali informazioni classificate'', ha invece detto il portavoce del Dipartimento di Stato P.J. Crowley definendo ''irresponsabile'' il comportamento di Assange, mentre il ministro della Giustizia Eric Holder ha annunciato ''azioni significative'' contro la fuga di notizie.

Continua a leggere "Usa spiavano infrastrutture, anche in Italia"

1619 hits


USA, web intercettato?

Lunedì, 27 settembre 2010 • Categoria: Intercettazioni

FONTE: Punto Informatico. La notizia è apparsa in esclusiva tra le pagine online del New York Times: le autorità federali degli Stati Uniti, in stretta collaborazione con i vertici della National Security Agency (NSA), avrebbero la più ferma intenzione di introdurre nuove regole per rendere le comunicazioni a mezzo Internet più facilmente controllabili. Un disegno di legge sponsorizzato dalla stessa amministrazione del Presidente Barack Obama, da approvare nel corso del prossimo anno. E una regolamentazione necessaria, data la sempre più massiva migrazione dei cittadini statunitensi verso le tecnologie in Rete. Un problema, almeno per le autorità a stelle e strisce. Intercettare comunicazioni a sfondo criminoso e/o terroristico attraverso le tradizionali linee telefoniche sarebbe ormai divenuto quasi inutile. I nemici del paese si anniderebbero tra i più vasti e indisturbati meandri della Rete.

Continua a leggere "USA, web intercettato?"

3166 hits


Registrare si può, ma solo in buona fede

Lunedì, 23 agosto 2010 • Categoria: Intercettazioni

La liceità delle intercettazioni è un argomento al centro del dibattito anche fuori dall'Italia. In particolare negli Stati Uniti, dove si parla in questo caso di quelle ambientali, e nello specifico di registrazioni compiute a mezzo smartphone, un iPhone.A far discutere è la legge sulle intercettazioni del Maryland, secondo cui il registrato deve esserne consapevole affinché sia lecita.L'ultimo caso portato davanti al tribunale, tuttavia, ha permesso ad un giudice di adottare il buon senso e limitare la portata di quanto previsto: doveva decidere riguardo a un'eredità contesa e valutare la registrazione delle ultime volontà di una madre morta senza lasciare testamento, raccolte dal figlio durante una conversazione familiare all'insaputa dei partecipanti.

Continua a leggere "Registrare si può, ma solo in buona fede"

1413 hits


Usa, donna a capo di agenzia di servizi. Sarà la regina dello spionaggio satellitare

Lunedì, 9 agosto 2010 • Categoria: Spionaggio

Barack Obama ha nominato Letitia Long a capo della National Geospatial-Intelligence Agency, una delle 16 principali agenzie di spionaggio Usa. L'ennesima scelta femminile di Barack Obama in un ruolo di grande potere è la conferma di un trend cominciato due anni fa. Con due donne-giudice alla Corte Suprema, una al superministero degli Interni e tre ai vertici delle authority di vigilanza su Wall Street, la politica "women oriented" del presidente Usa non è una sorpresa, ma stavolta la decisione ha fatto rumore. A Letitia A. Long la carica è stata assegnata ufficialmente questa mattina nel campus militare ipertecnologico di Springfield, in Virginia. Dall'alto dei suoi 32 anni di carriera, la Long finora ha ricoperto cariche istituzionali di tutti i tipi: prima direttrice dell'Office of Naval Intelligence (ONI), poi sottosegretario alla difesa per l'intelligence e infine vicedirettore della Defense Intelligence Agency (DIA).

Continua a leggere "Usa, donna a capo di agenzia di servizi. Sarà la regina dello spionaggio satellitare"

1047 hits


Usa, l’Fbi può spiare le e-mail senza il permesso del giudice

Lunedì, 2 agosto 2010 • Categoria: Intelligence

Se i terroristi si muovono sul web, la Casa Bianca è pronta a batterli spiando i loro account e-mail. Il governo Usa sta facendo pressioni sul Congresso affinché permetta agli agenti federali dell’Fbi di entrare nella posta elettronica delle persone sospette anche senza l’autorizzazione del giudice. Ancora non è ufficiale ma se così fosse si tratterebbe di un ampliamento del Patriot Act, il provvedimento anti-terrorismo votato dopo l’11 settembre 2001. In teoria i controlli dovrebbero riguardare solo i messaggi legati ad attività ritenute criminale e quindi non la privacy e le email personali. Insomma intercettazioni made in Usa che già hanno sollevato la levata di scudi di molte associazioni: “In questo modo il governo potrà avere a sua disposizione una quantità enorme di dati su tantissimi sospetti, senza alcun controllo di carattere giudiziario”, protesta Michelle Richardson, dell’American Civil Liberties Union.

Continua a leggere "Usa, l’Fbi può spiare le e-mail senza il permesso del giudice"

2022 hits


Russia-Usa/ Mosca accusa la Cia di “rapimento” cittadino russo

Venerdì, 23 luglio 2010 • Categoria: Spionaggio

La Russia accusa gli Usa di “rapimento di un cittadino russo in un paese terzo”. Il Ministero degli Esteri da Mosca ha inviato una nota ufficiale di protesta al Dipartimento di Stato Usa dopo che agenti della Cia hanno arrestato un cittadino russo in Liberia, un pilota, e lo hanno trasferito segretamente negli Stati Uniti. E sembra l’ultimo screzio a seguito di settimane con storie di spie e scambi in stile ‘Guerra fredda’ all’aeroporto di Vienna. “Konstantin Jaroshenko da Rostov-sul-Don è stato illegalmente detenuto il 28 maggio da parte dei servizi segreti degli Stati Uniti in un hotel nella capitale della Liberia, per poi essere portato negli Stati Uniti”, afferma il legale del pilota, Aleksandr Bozhenko.

Continua a leggere "Russia-Usa/ Mosca accusa la Cia di “rapimento” cittadino russo"

1005 hits


La spia russa armata di steganografia

Lunedì, 5 luglio 2010 • Categoria: Sistemi Crypto

Lo scandalo delle 11 spie sotto copertura al soldo di Mosca è una storia a base di messaggi segreti, scambio di informazioni su pagine web pubblicamente accessibili e fondi nascosti nel sottosuolo di New York come ai bei tempi della Guerra Fredda tra USA e URSS. L'FBI prende molto sul serio il "circolo" di spie appena scoperto descrivendone nei dettagli le attività e gli strumenti operativi, mentre la Russia nega ogni addebito e accusa: è una vicenda tutta interna alla politica a stelle e strisce. L'accusa sostiene che gli undici sospetti spioni - comprendenti 5 coppie - avevano la missione a lungo termine di fornire informazioni riservate all'SVR (versione moderna del KGB sovietico) sulle politiche USA nei confronti dell'Iran, la ricerca nucleare, i capi della CIA, le politiche sviluppate in seno al Congresso e molti altri argomenti tipici delle spy story.

Continua a leggere "La spia russa armata di steganografia"

2753 hits